I rischi di una vita sedentaria

Al giorno d’oggi è difficile trovare categorie di lavoratori che non siano esposte ai rischi derivanti da uno stile di vita sedentario: anche i membri delle forze dell’ordine passano lungo tempo in ufficio o fermi nello stesso posto per ore (basti pensare ai partecipanti all’operazione “Strade Sicure”), e pure coloro che svolgono lavori manuali sono soggetti a pause forzate, per esemdownload-42pio quando sono bloccati nel traffico. Senza parlare dell’aumento dei telelavoratori!

In breve, la vita sedentaria è figlia essa stessa dei tempi moderni, e sarà difficile, se non impossibile, liberarsene per sempre. Le categorie di persone più naturalmente soggette a essa, per questo motivo, dovrebbero sapere a quali disturbi e rischi vanno incontro, e questi non sono soltanto (come sarebbe facile immaginare in maniera superficiale) legati all’aumento di massa corporea…anche se questo è il primo fattore da considerare, ovviamente.

Ecco alcuni dei problemi legati a una vita sedentaria

  • Scoliosi, lordosi e dolori cervicali. Derivanti da una postura sbagliata, queste condizioni possono crearne altre a catena (per esempio emicranie) che a loro volta possono impedire il normale svolgimento della giornata di lavoro. Cambiare spesso posizione, se non ci si può dotare di una sedia ortopedica, può aiutare.
  • Ansia e depressione. Se in famiglia ci sono già individui che hanno avuto problemi mentali o addirittura tentato il suicidio, bisognerebbe evitare il “rischio della routine” derivante da una vita sedentaria, e fare di tutto per movimentare la giornata con piccole passeggiate, ascolto di musica, comunicazione verbale o scritta con colleghi… Ovviamente quando possibile, e senza diventare di colpo dei fannulloni!
  • Malattie cardiovascolari e diabete. L’alimentazione in pausa pranzo è spesso sbagliata: si fa frequente ricorso a fast food o snack. Questo fattore, unito alla mancanza di esercizio fisico, può esporre a rischi che progressivamente diventano altissimi.

In generale, e senza entrare nella casistica specifica che è propria di ogni individuo e risente anche della genetica, chi è troppo sedentario dovrebbe sforzarsi di controbilanciare quello che non può cambiare (la giornata lavorativa, per esempio) con piccoli e grandi accorgimenti volti a migliorare la propria salute.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *